Il tatuaggio oggi è espressione artistica, stile, moda. Gli italiani amano sempre di più tatuarsi: ne hanno almeno uno il 12,8%, prevalentemente nella fascia d’età tra i 18 e i 44 anni. La città di Napoli è da sempre affascinata da questo mondo, tant’è che da anni sono sempre in migliaia coloro che affollano la consueta convention cittadina.

Torna infatti dal 24 al 26 maggio l’International Tattoo Expo Napoli (www.tattoonapoliexpo.it) che porterà nella Mostra d’Oltremare (ingresso da Piazzale Tecchio, 52) circa 300 tatuatori, di fama nazionale ed internazionale, provenienti da Argentina (Artur Holykoi), Australia (Tyson Hennings), Nuova Zelanda (Brent McCown), Giappone (Horiei Shinshu, Shunsuke Akiyama, Tadasuke Homma), Brasile (Gabriel “Veiz” Moraes, Santa Tinta – Mychell Sales), da tutta Europa e gli attesissimi polynesiani (Ah lo Tainui, Heikua Kaiha, Tekiva, Tekuhei Kaiha) che metteranno in mostra la tecnica antica con le bacchette e i samoani (Kasala Sanele) che si esibiranno anche in balli tribali.

Una 16esima edizione attesa tanto da quelli che hanno già la pelle impreziosita da opere d’arte su inchiostro, sia dai tanti che ne subiscono il fascino e hanno intenzione di decorare il proprio corpo. Il segnale che da sempre lancia il Tattoo Expo è quello di un approccio consapevole e culturale al tatuaggio, invitando al rispetto dei vincoli igienico-sanitari, valorizzando le opere degli artisti tatuatori.

Si attendono oltre 10 mila spettatori, provenienti da tutta la Campania e dalle regioni limitrofe, anche grazie ad una vasta offerta di intrattenimento. Sarà possibile ascoltare musica live e ballare con i djset nel giardino dei cedri, che si tramuterà quasi in un luna park grazie agli spettacoli di incantatori di serpenti, sputafuoco, trampolieri, tiro a bersaglio, danza acrobatica, e per i bambini giostrine e gonfiabili.

Si potrà inoltre trascorrere del tempo assaggiando del buon cibo di strada partenopeo. In più verrà allestito un palco all’interno dedicato esclusivamente ai contest che premierà i migliori lavori della convention. Infine, una personale dell’artista e tatuatore Alfredo Mojo, riempirà 10 metri di parete con quadri olio a tela raffiguranti satiri tra inediti e opere già note. Tra gli appuntamenti speciali quello di domenica alle 17,30 con una esplosione di polveri colorate dell’Holi Color.

Grande novità di quest’anno uno spazio dedicato al mondo delle moto, un universo che da sempre va a braccetto con quello del tatuaggio. Nei giorni di fiera saranno presenti le concessionarie di marchi storici come Royal Enfield, Guzzi (con la concessionaria Dotoli M2) Thriumph Napoli, e customizzatori del calibro di Cafe Racer Napoli che porterà le Ducati scrambler e-bike, Roll Factory, e tanti altri che offriranno al pubblico dimostrazioni dal vivo. Spazio anche a raduni motociclistici, gadget e contest fotografici a tema.

Organizzato da Costattoo e Friz Tattoo, il festival è un evento dedicato alle nuove espressioni artistiche legate al mondo della body art e della body modification, in una cornice di puro divertimento.

Il prezzo di ingresso giornaliero è 15€, abbonamento per due giorni25€, mentre per tutta la durata della convention 35€. Ridotti di 12€ per i giovani tra i 15-18 anni, gli studenti con libretto universitario e i possessori tessere Federazione Motociclisti Italiani, Harley Owners Group e Fedel Cral. Biglietti in vendita sul circuito Go2 e Ticket One.  

www.facebook.com/tattoofestnapoli

Leave a reply